Mindfulness

instagrampola11

Mindfulness, che alla lettera significa consapevolezza, attenzione piena, è uno stato di coscienza in cui siamo testimoni vigili e presenti,  momento per momento, dei nostri pensieri, delle nostre emozioni, delle nostre percezioni.

Per essere calati totalmente in ciò che si vive nel qui e ora, invece che star sempre altrove, rincorrendo pensieri e impegni successivi,  bisogna staccare il pilota automatico della mente, uscire dalla modalità del fare ed entrare in quella dell’essere.

L’impostazione del corso considera corpo e mente come un’unità che chiede di essere compresa senza rigide divisioni, con  l’apprendimen-to di un metodo gentile ma efficace per sviluppare uno stato di consapevolezza non giudicante, capace di valorizzare le risorse disponibili ma ignorate e mobilitarle per prendersi cura di sè, per ridurre lo stress e gestire efficacemente le condizioni di fatica e  sofferenza psico-fisica.

Un percorso per dare la giusta attenzione alle sensazioni corporee, al respiro, ai pensieri, alle emozioni, a tutti gli aspetti dell’esperienza quotidiana; un’occasione che permette di assaporare la magia del presente, sempre più al centro dell’interesse scientifico e della ricerca in psicoterapia e nell’ambito della medicina integrata.

Gli effetti positivi che questa pratica esercita su disturbi psichici come l’ansia, insonnia e depressione, tossicodipendenze, disordini alimentari ma anche su svariate patologie fisiche croniche, è ormai scientificamente comprovata: secondo uno studio canadese pubblicato nel dicembre 2010 su Archives of General Psychiatry la MBCT (Mindfulness Based Cognitive Therapy) è efficace quanto i farmaci tradizionali contro le ricadute delle crisi depressive e molte ricerche dimostrano che la mindfulness riduce lo stress e aiuta ad abbassare la pressione, migliora la funzionalità del sistema immunitario, le funzioni cardiocircolatorie e respiratorie, oltre che coadiuvare il trattamento di patologie autoimmuni, tumorali, reumatologiche, internistiche e ridurre il dolore. L’introduzione in campo medico della pratica della mindfulness si deve al Dottor Jon Kabat Zinn fondatore del  Mindfulness-based Stress Reduction program presso la Facoltà di Medicina dell’Università del Massachusetts.

Il programma, che può essere svolto indipendentemente da altre terapie ed è anzi in grado di potenziare qualsiasi forma di trattamento psicoterapico o medico in atto, è integrato da esperienze di arteterapia.

creatività e consapevolezza – arteterapia e meditazione